#My gifts for the future 6
11 April 2018
Training course in Riga – 30 Apr/4 May
19 April 2018
  1. A book because I fear that the printed paper will disappear and there is nothing that can bind us more to our century than a good printed novel (especially opening it you can recognize that good smell of the library).
  2. A product of the ground (vegetable, fruit, etc.) because I think that over time the flavors will change. They have already done it … I am sure that climate change and man’s obstinacy in not wanting to stop will produce increasingly poor food. And good food is fundamental to happiness.
  3. Analog watch, with the hands moving and mechanically indicating the passing time. Time is of great value and we can risk losing its meaning.
  4. An Italian flag, in the hope that within 500 years the unity of my country is still preserved and if it were not so it would be necessary to remember it, as a symbol of the victory of rights and freedom over the prevarications.
  5. A ball, because it is a universal object that binds one to another in the game, in sport, in being together and if we lose the ability to have fun together I am sure that the ball would be the most direct way to awaken in us that need and let us always come back to children.

V.M. From Italy

Sharing Europe from Florence started to collect memories from local citizens interested in the project activities. We asked participants to “list 5 items that you would place in a time capsule so that your descendants find them within 500 years”. 

Original version [Italian]

  1. Un libro perché temo che la carta stampata sparisca e non c’è niente che possa legarci di più al nostro secolo che un buon romanzo stampato (soprattutto aprendolo si può riconoscere quel buon odore di biblioteca).
  2. Un prodotto della terra (ortaggio, frutto, ecc.) perché penso che nel tempo i sapori cambieranno. Già lo hanno fatto.. Sono certa che i cambiamenti climatici e l’ostinazione dell’uomo a non volersi fermare produrranno cibo sempre più scadente. E il buon cibo è fondamentale per la felicità.
  3. Orologio analogico, con le lancette che si muovono e indicano meccanicamente il tempo che passa. Il tempo ha un grande valore e possiamo rischiare di perderne il significato.
  4. Una bandiera italiana, nella speranza che tra 500 anni l’unità del mio paese sia ancora preservata e se non fosse così sarebbe necessario ricordarla, come simbolo di vittoria dei diritti e della libertà sulle prevaricazioni.
  5. Una palla, perché è un oggetto universale che lega l’uno all’altro nel gioco, nello sport, nello stare insieme e se dovessimo perdere capacità di divertirci insieme sono certa che la palla sarebbe il modo più diretto per risvegliare in noi quel bisogno e farci tornare sempre bambini.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *